A che ora ti svegli? Ad ognuno la sua insonnia

insonnia diversi tipiSpesso le persone che faticano a riposare nel modo corretto parlano di insonnia, quando sarebbe ideale rivolgersi alla patologia con un termine plurale, ovvero parlare delle varie insonnie che colpiscono il genere umano. Chi non dorme non è in grado di ‘staccare la spina’ e questa pratica si manifesta con abitudini diverse, dal non riuscire a prendere sonno, fino al dormire in modo agitato e alla pratica di svegliarsi nel cuore della notte. Per analizzare la tipologia di insonnia e quindi porvi rimedio ci possiamo affidare alla metodologia di cura cinese, la quale intende l’insonnia come una mancanza energetica che colpisce alcuni specifici organi. Il comportamento che segue a questo calo di equilibrio rivela quali organi sono colpiti e quindi dove è necessario agire per poter contare su un riposo sereno.

Se, ad esempio, l’insonnia è caratterizzata da un risveglio improvviso tra l’una e le tre di notte, il disequilibrio interessa il fegato e quindi diventa importante agire con un processo di purificazione dedicato a questo importante organo. Tisane depurative, decotti e un’alimentazione leggera possono aiutare a risolvere il problema, aspettando di notare un risvolto benefico anche sulla qualità del sonno. Secondo la medicina cinese il fegato è l’organo collegato alla rabbia e allo sfogo delle tensioni, per cui sarebbe importante fare dello sport anti stress e cercare di sfogare le proprie tensioni durante la giornata, per non incappare in difficili notti in bianco.

Se le persone si svegliano verso le 4 del mattino e non riescono più a prendere sonno, la ragione può risiedere nei polmoni, un organo che viene collegato dalla medicina cinese alla malinconia e alla carenza d’affetto. La cura può prospettassi, in questo caso, nelle coccole notturne del partner oppure nella risoluzione di avvenimenti amorosi e affettivi. La serenità può aiutare a regolarizzare l’operato dei polmoni e quindi a trascorrere notti infinitamente più felici.

In ogni caso, la medicina cinese consiglia di curare i disequilibri del corpo con sessioni di agopuntura, una scienza olistica che può realmente aiutare chi soffre di insonnia a raggiungere un elevato livello di benessere. L’agopuntura non si preoccupa solo di ‘farci dormire’ ma agisce ad un livello più profondo, regolarizzando gli equilibri degli organi interni e quindi aiutando il livello globale della salute degli esseri umani. Priva di controindicazioni, questa pratica può essere attuata in ogni momento dell’anno e si propone come un’alternativa utile e intelligente alla somministrazione di farmaci.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please Do the Math