Insonnia, ecco i cibi da evitare a cena

grill.630x360Il caldo torrido di questi giorni non favorisce sicuramente il sonno, ma anche noi possiamo fare la nostra parte nell’aiutare l’organismo a dormire sonni tranquilli, per esempio evitando dei cibi specifici a cena.

Commettere errori poco prima di andare a dormire, infatti, porta indubbiamente a dormire poco e male. Vanno evitati sicuramente grigliate, cibi piccanti, formaggi fermentati, alcol, dolci e anche l’ottimo pesce azzurro. Il motivo principale è che questi cibi ostacolono l’organismo nella fase digestiva, aumentando l’insonnia.

In estate – racconta Ciro Vestita, nutrizionista e fitoterapeuta dell’università di Pisa – con le temperature elevate, è difficile utilizzare l’alimento che per eccellenza concilia il sonno, ovvero il latte caldo con il miele (meglio se di tiglio). Anche perché se non è caldo non ha l’effetto desiderato. E, per lo stesso motivo, non sono proponibili nemmeno le tisane calde, sempre con il miele. Si può però utilizzare la camomilla fredda. E’ un rimedio naturale blando ma che può essere utile.

Meglio quindi, a cena, evitare la carne, soprattutto se non si è più giovanissimi. Ed è da evitare, come abbiamo detto, anche il pesce azzurro, che dal punto di vista nutrizionale è ottimo, ma è più complesso da digerire rispetto ai pesci a carni bianche.

Per l’ultimo pasto della giornata scegliamo quindi insalate fresche e formaggi leggeri come feta, caciocavallo o mozzarella. Come dolce, scegliamo un sorbetto invece di un gelato o di una torta. Insomma, la scelta giusta è quella che privilegia i cibi più facili da digerire: se durante tutto l’anno è preferibile scegliere sempre cibi leggeri a cena, durante l’estate questa diventa una scelta obbligata. Ricordate sempre che per digerire una bistecca il nostro organismo impiega ore intere.

In questi giorni, in cui la temperatura notturna arriva anche a toccare i 28-30 gradi, è nostro compito dunque fare maggiore attenzione a quello che mangiamo. Per sonni più sereni, più appaganti e mediamente più lunghi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please Do the Math