Insonnia, ecco gli esercizi yoga per combatterla

yoga-e-insonnia-1070x668Tra i rimedi a cui si pensa poco per l’insonnia, c’è l’esercizio yoga. Lo yoga, grazie alla respirazione profonda e regolare, alle tecniche di concentrazione e agli esercizi di allungamento, infatti, aiuta a rilassare i muscoli e a eliminare ansia, stress, preoccupazione. E cosa c’è di meglio del rilassamento per dormire bene?

Stando a quello che affermano gli antichi maestri di yoga indiani, infatti, è sufficiente dormire pochissime ore per sentirsi riposati e rigenerati, ovviamente solo se il sonno è davvero profondo e ristoratore. L’insonnia è causata principalmente dallo stress e dalle emozioni intense, che generano turbamento, alterano il ritmo del respiro, provocano scariche di adrenalina e impediscono di rilassarsi. Una soluzione dolce e riposante a questo fastidioso e comunissimo problema è lo yoga.

Come spiega Lisetta Landoni, insegnante e fondatrice dell’Accademia di Kriya Yoga, molti esercizi yoga allungano e distendono la muscolatura, facilitando l’addormentamento. Inoltre gli esercizi di respirazione tipici di questa disciplina insegnano a controllare il proprio ritmo respiratorio, a distaccarsi dai pensieri che provocano agitazione, a guardare con maggiore distacco e serenità gli eventi. I tre esercizi consigliati sono i seguenti:

– La respirazione a narici alternate. Siete sedute a gambe incrociate; portate la mano destra davanti al viso e appoggiate la punta dell’indice e del medio sulla fronte. Tappando con il pollice la narice destra, inspirate solo con la sinistra; poi liberate la narice destra, tappate con l’anulare e il mignolo la sinistra ed espirate dalla narice destra. Ogni inspirazione e ogni espirazione deve durare circa 4 secondi. L’esercizio dura almeno 10-15 minuti.

– La posizione del cadavere. Supine, braccia lungo i fianchi, palmi delle mani rivolti verso l’alto, gambe leggermente aperte. Spingete per qualche istante con i talloni, come per allontanarli dal corpo, e allungate la testa, distendendo i muscoli della nuca e del dorso. Poi rilassatevi e respirate con naturalezza, lasciando uscire l’aria dalla bocca, per almeno 10-15 minuti.

– Il gesto della moglie di Siva. Restate sedute sui talloni, con le mani in grembo. Storcete gli occhi, portando lo sguardo a fissare un punto posto al centro della fronte, circa 3 centimetri sopra all’attaccatura del naso. Proseguite l’esercizio il più possibile: poiché i muscoli perioculari sono coinvolti in modo attivo, all’inizio sembrerà faticoso, poi si noterà un netto miglioramento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please Do the Math