Insonnia e ansia generalizzata: come ritrovare la tranquillità?

InsomniaCome sappiamo, l’insonnia è una condizione dettata da diversi fattori, tra cui possiamo annoverare sicuramente un’alimentazione non adatta alle nostre esigenze, stress accumulato durante il giorno oppure una scarsa produzione di melanina. Ma che dire quando è un nemico invisibile come l’ansia a pregiudicare la qualità del nostro sonno? In questi casi il nostro corpo e la nostra mente si presentano, in qualsiasi ora del giorno, particolarmente pronti e reattivi per affrontare una situazione di pericolo, reale o immaginario, creando però uno stato generalizzato di tensione che a lungo termine può ridurre le ore totali di sonno riposante dormite durante la notte.

L’ansia generalizzata è inoltre citata tra i principali motivi di insonnia in aumento negli ultimi anni, a causa di spiacevoli episodi di cronaca che hanno portato anche gli italiani a modificare le proprie abitudini, sia per quanto riguarda il trasporto che il tempo libero: il timore e la tensione tendono ovviamente ad accumularsi in concomitanza di eventi importanti, quali possono essere vicende personali così come la paura generalizzata di un pericolo non ancora in essere.

In questi casi è certamente d’aiuto, per recuperare il sonno e la tranquillità perduta, un concetto derivato dal gergo psicologico, ovvero la “resilienza”, che consiste nella capacità di fronteggiare le situazioni complicate e dolorose irrobustendo il nostro carattere, dandoci slancio in pensieri positivi che possono aiutare a compensare i timori o la perdita personale che ci stanno facendo preoccupare fino a farci diventare insonni.

Questa forma di resistenza psicologica, o adattamento funzionale, ci consente di riportare noi stessi al centro della nostra vita, stabilendo delle priorità, dei traguardi realistici imparando ad apprezzare eventuali ulteriori strade che dovessero aprirsi durante il recupero della serenità: molto più di qualsiasi altro farmaco o terapia, il benessere al centro della nostra persona, contrapposto agli “attacchi” della quotidianità, è senz’altro la chiave necessaria per riuscire a liberarsi della pesantezza imposta dall’insonnia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please Do the Math